Caro donatore, gentile donatrice,
a nome mio e del Comitato promotore, desidero ringraziarti in modo sincero per la fiducia che hai riposto nel progetto di “Erasmo – Fondazione di Partecipazione”, contribuendo al nostro crowdfunding.
Come sai, a metà marzo abbiamo preso la scelta – non facile – di sospendere la raccolta perché davanti all’emergenza sanitaria da covid-19 e alla condizione di enorme difficoltà con cui ospedali, protezione civile e operatori sanitari si son dovuti misurare, ci è sembrato più che opportuno che tutte le disponibilità e le risorse economiche fossero destinate ad affrontare questa pandemia. Per questo, abbiamo bloccato il crowdfunding e chiesto ai nostri sostenitori di indirizzare (scegliendo liberamente i destinatari) le loro risorse verso raccolte oggi più utili al Paese.
Abbiamo anche deciso che l’iniziativa di “Erasmo” dovesse andare comunque avanti. Lo abbiamo deciso perché sui nostri canali social, alle nostre mail, nelle varie occasioni pubbliche e private, tanti sono stati gli attestati, i suggerimenti, i supporti ricevuti. Valuteremo le forme e i modi migliori per farlo, rispetto alla situazione emergenziale che – non lo neghiamo – come tutti, ha sorpreso anche noi ed il piano di lavoro che ci eravamo dati. Adesso ci preme non disperdere quanto fatto e continuare a costruire questa realtà, anche con i tuoi suggerimenti, le idee, le proposte e, perché no, le eventuali critiche.
Siamo convinti che oggi più che mai, mentre l’Europa attraversa la sua crisi più forte e le politiche europee sono in forte difficoltà, sia necessario non disperdere i valori comunitari. Su tutti, forza e vantaggi delle principali scelte che hanno generato lo spazio più ricco e istruito del mondo: le politiche di mobilità e di investimento sul capitale umano. Certamente avendo ben chiaro che molto sarà da cambiare nella governance e nella gestione/attuazione dei programmi e delle iniziative ad esse relative.
Erasmo vuole essere uno strumento di analisi, di idee, di proposta, aperto al contributo di tutti. Per questo motivo nel prossimo futuro porteremo avanti le iniziative che avevamo avviato, verrà attivata una newsletter mensile e potenzieremo il sito, con l’obiettivo di ospitare anche interventi esterni. Insomma proveremo a fare del nostro meglio chiedendovi di supportare e sostenere i nostri social per aiutarci ad amplificare tutto ciò.
Un caro saluto, ovunque siate, e grazie ancora per la vostro fiducia. Speriamo di esserne all’altezza.
Giacomo D’Arrigo